Corvi anche al Vicariato di Roma

E’ un periodo di superlavoro per il capo della Gendarmeria Vaticana Domenico Giani (nella foto). Dopo aver ricevuto un mese fa l’incarico di indagare sull’autore della lettera anonima con insulti e minacce al Segretario di Stato cardinale Bertone ora già si delinea un altro rompicapo: quello di individuare il corvo o meglio i “corvi” che si aggirano sopra il palazzo di S.Giovanni in Laterano. L’ennesima lettera anonima firmata questa volta da “I sacerdoti di Roma”  è stata fatta recapitare il 23 settembre scorso ai vescovi ausiliari, una lettera indirizzata al papa nella quale si imputa al cardinale vicario Agostino Vallini una gestione eccessivamente accentratrice. In difesa del porporato sono scesi in campo i cinque vescovi ausiliari che in una dichiarazione pubblicata dal settimanale diocesano “Roma7” esprimono “stima e solidarietà” al cardinale vicario e criticano chi si nasconde dietro l’anonimato per colpirlo con calunnie e accuse infondate.  I vescovi – Armando Brambilla, Paolo Schiavon, Benedetto Turzia, Guerino Di Tora, Giuseppe Marciante – precisano che ”si tratta di una lettera anonima che non coinvolge in nessun modo il clero romano”, ricordando che ”le scelte pastorali del cardinale vicario, sottoposte puntualmente all’approvazione del Santo Padre, sono state sempre discusse e condivise – scrivono – da noi vescovi ausiliari. Allo stesso modo – prosegue la dichiarazione – la destinazione dei presbiteri ai diversi incarichi diocesani e’ frutto di un accurato discernimento da parte del Consiglio Episcopale”.  Insomma dietro il giallo lateranense e dietro quello vaticano si intravede il solito movente: il tentativo di bloccare il trasferimento di alcuni preti ad altri incarichi. Del resto anche in altre diocesi – tra i sacerdoti – si va diffondendo il malvezzo di preti che accettano a parole il nuovo incarico prospettato dal vescovo (per non apparire disobbedienti) ma poi girato l’angolo sobillano i fedeli perché organizzino proteste “spontanee” contro la partenza del loro parroco. Una scelta penosa per i preti che sobillano e per i laici che si fanno strumentalizzare. Il contrario dell’evangelico “sì sì, no no” che richiederebbe piuttosto la disponibilità ad una discussione a viso aperto dei problemi da risolvere. Un’aria torbida che rischia di avvelenare tutti e che difficilmente potrà depurare da solo il pur bravo Domenico Giani.

Annunci

~ di Giovan Battista Brunori su 3 ottobre 2011.

Una Risposta to “Corvi anche al Vicariato di Roma”

  1. Eu realmente gostei de sua pagina Corvi anche al Vicariato di Roma | Giovan Battista Brunori.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: